Nel caso in cui la patente estera risulti convertibile in patente italiana, i documenti da produrre sono i seguenti:

  • Carta d’identità
  • Permesso di soggiorno (se richiesto)
  • Patente estera
  • Traduzione della patente estera autenticata dal consolato (se extracomunitaria) + visto in prefettura (solo per alcuni paesi)
  • Certificato storico di prima residenza in Italia (rivolgersi all’anagrafe del proprio comune di residenza)
  • 2 foto (formato tessera a sfondo chiaro)

Per l’elenco dei paesi che consentono la conversione in funzione degli accordi internazionali, rivolgersi presso i nostri uffici.